La politica e il mondo guasto. O dell’eresia della ragionevolezza

La politica e il mondo guasto. O dell’eresia della ragionevolezza*                                                                                                                                                                                                                                                                 L’uomo è uno zoon politikon. La sfera politica è quella sfera della vita sociale che si occupa della gestione della convivenza tra diversi. Tale sfera è qualificata da una peculiare logica dell’agire umano imperniata sul governo dell’ostilità tra gli uomini. Conflitto e regolazione del conflitto sono due facce della medesima medaglia: due facce della convivenza tra diversi. A dispetto di come solitamente viene intesa e immaginata, la politica non è riducibile a quell’“insieme di attività politiche” che si svolgono all’interno delle istituzioni politiche. La politica, cioè, non si esaurisce in un complesso di processi, organizzazioni, attori e luoghi specializzati (ad esempio, parlamenti, governi, ministeri, partiti) a cui formalmente compete la funzione che un influente politologo novecentesco ha chiamato assegnazione autoritativa dei valori in una società[1]. E tuttavia, tanto in ambito colto e accademico, quanto…

Continua a leggere La politica e il mondo guasto. O dell’eresia della ragionevolezza
Featured Video Play Icon

The last dj (L’ultimo dj)

Il paese delle meraviglie The last dj (L’ultimo dj) There goes the last DJWho plays what he wants to playAnd says what he wants to say Well you can’t turn him into a company man You can’t turn him into a whoreAnd the boys upstairs just don’t understand anymoreWell the top brass don’t like him talking so much,And he won’t play what they say to playAnd he don’t want to change what don’t need to change (…) Well some folks say they’re gonna hang him so high‘Cause you just can’t do what he didThere are some things you just can’t put in the minds of those kids As we celebrate mediocrity all the boys upstairs want to seeHow much you’ll pay for what you used to get for free Well he got him a station down in MexicoAnd sometimes it’ll kind of come inAnd I’ll bust a move and remember…

Continua a leggere The last dj (L’ultimo dj)
Featured Video Play Icon

Cara vecchia Terra. Naufragio con spettatore

Il paese delle meraviglie Cara vecchia Terra. Naufragio con spettatore (Filosofando con musica, canzoni e film) – VIDEO-CANZONE Dear Old Greenland (Andrew Bird) On the way to Greenland I shall findAll the disparate fragments of my mindAnd I, I shall return a different manAnd darling do, oh, darling do, all that I can On the way to Greenland I shall findNo mundane distractions of any kindAnd if, if beneath the ice fields there’s a roomYou know it’s there I’ll find my peace, a lovely tomb Friends, Greenland is a place where souls go to dry outIt is a vast and terrifying place of ice fields and tundraBereft of fire and in the horror of its imposing irrelevanceThere is a sort of peaceThe peace of painThe peace of nothing, well friends, I tell you whatI’m going there Fear is lying dying in the sandsYes, and it’s breathing from the gills of…

Continua a leggere Cara vecchia Terra. Naufragio con spettatore
Featured Video Play Icon

Cattivi maestri e maestri del dove tira il vento. Considerazioni inattuali per un caso attuale (di cui non parlo)

Cattivi maestri e maestri del dove tira il vento. Considerazioni inattuali per un caso attuale (di cui non parlo)*   C’è un abisso tra un amante deluso e chi è incapace di amare (Koestler)   S’ALZA IL SIPARIO Prof.ssa Tizia: Le sue parole mi suscitano sconcerto… Prof. Caio: Mi scusi, ma è mio mestiere e dovere cercare di capire le cose e offrire spiegazioni, come lei ben sa. Mi sconcerta il suo sconcerto, cara collega… (Frammento di un confronto mancato. L’ennesimo nel discorso pubblico dei nostri tempi. Ah… Ma su cosa? La risposta al lettore, o nel vento…).   Del mito, o delle “grandi narrazioni” Per una collettività e la sua cultura politica, il mito (mythos) è una “narrazione”: classicamente, una “grande narrazione”[1] che esprime una “visione del mondo” (nel senso weberiano), o anche un’”ideologia” (nel senso di Karl Mannheim, più che di Marx). Il mito è uno strumento culturale,…

Continua a leggere Cattivi maestri e maestri del dove tira il vento. Considerazioni inattuali per un caso attuale (di cui non parlo)
Featured Video Play Icon

Zorba il Greco davanti alla catastrofe

Il paese delle meraviglie Zorba il Greco davanti alla catastrofe   E Zorba disse: “Ballare… Hai detto ballare?”. E poi: “Tu ridi, tu ridi… Hai imparato a ridere!…Oh, ho tante cose da dirti… “. Ma il tentativo di recuperare la miniera? Ammise: “E’ stato un disastro, ma bellissimo…”. Mah… La musica di Thedorakis è molto bella. E Anthony Quinn impareggiabile. Naufragio con spettatori. E allora? Bisognerebbe dire qualcosa, sì forse bisognerebbe. Chissà, forse un’altra volta… – Video  Zorba il Greco (musica di Mikis Theodorakis; Anthony Quinn) (Pubblicato su questo sito l’8 marzo 2024)

Continua a leggere Zorba il Greco davanti alla catastrofe
Featured Video Play Icon

Contadini, trattori e inattualità.Ma anche Nietzsche, Müntzer e Bloch, e la storia

Il paese delle meraviglie Contadini, trattori e inattualità. Ma anche Nietzsche, Müntzer e Bloch, e la storia “Osserva il gregge che pascola dinnanzi a te: non sa che cosa sia ieri, che cosa sia oggi; salta intorno, mangia, riposa, digerisce, salta di nuovo, e così dal mattino alla sera e giorno dopo giorno, legato brevemente con il suo piacere e con la sua pena al piuolo, per così dire, dell’attimo, e perciò né triste né annoiato. Vedere tutto ciò è molto triste per l’uomo poiché egli si vanta, di fronte all’animale, della sua umanità e tuttavia guarda con invidia la felicità di quello — giacché egli vuole soltanto vivere come l’animale né tediato né addolorato, ma lo vuole invano, perché non lo vuole come l’animale” (1). Ma davvero? Troppa sicurezza nel sostenere che Nietzsche abbia preso un granchio? Ma seppur non avesse preso un granchio intero, ma sola una delle…

Continua a leggere Contadini, trattori e inattualità.Ma anche Nietzsche, Müntzer e Bloch, e la storia
Featured Video Play Icon

Re-inquadrare. Funzione intellettuale, cornice e istigazione (in una società di like e influencer) (Prima parte)

Re-inquadrare. Funzione intellettuale, cornice e istigazione (in una società di like e influencer) (Prima parte)   (IN SALA IL BRUSIO E’ ANDATO CRESCENDO…) Mmm… Siate comprensivi, per favore, un po’ di silenzio. Diamo subito la parola a George Orwell. Grazie. GEORGE ORWELL PRENDE LA PAROLA…  (SIAMO NEL 1948  – No, ma se volete divertitevi pure a invertire gli ultimi due numeri o a immaginare di essere nel 2023).   Gentili signore e gentili signori… Voglio solo sottolineare che il tipo di Stato che ci governa dipende necessariamente, almeno in parte, dall’atmosfera intellettuale dominante… Sono interessato all’effetto che le idee politiche e la necessità di schierarsi politicamente producono sulle persone di buona volontà. Questa è un’età politica… L’autentica reazione a un libro, ammesso che ci sia una reazione, di solito è “questo libro mi piace” oppure “non mi piace”… “questo libro sta dalla mia parte, quindi devo trovarci dei pregi”. Naturalmente,…

Continua a leggere Re-inquadrare. Funzione intellettuale, cornice e istigazione (in una società di like e influencer) (Prima parte)
Featured Video Play Icon

Tra patriarcato e poesia. La testarda regina e il figlio del sole

Il Paese delle meraviglie Tra patriarcato e poesia. La testarda regina e il figlio del sole    Stelle cadenti… patriarcato… spazzatura… oscurantismo… becerismo… prepotenza… fragilità… maschilismo… immaturità… violenza… minaccia… balordaggine… malattia… incultura… cialtronismo… fallimento…  eccetera eccetera eccetera… (e che ciascuno ci metta la sua). Sì, può essere. Ma… è solo una canzone. Vuoi già abbandonare? Ma, suvvia, dai continua. Pochi minuti e ti diverti o ti arrabbi sul serio! Allora… Non perdiamoci sempre di più in soli due colori, nel bianco-o-nero. Attenti a “non fare di ogni erba un fascio”. Finita la predica. E allora? E allora… Non può essere che questa sia solo poesia? Punto di domanda e punto fermo. Certo, può piacere o meno… Ma è solo poesia vestita di melos, da canzone. Prendiamola per quel che è. E ciascuno vada con i suoi gusti. E nel suo piccolo questa canzoncina poetica può “provocare”… confronti, opinioni, discussioni, scambio…

Continua a leggere Tra patriarcato e poesia. La testarda regina e il figlio del sole
Featured Video Play Icon

Le ruote che girano, e la gente

Il Paese delle meraviglie Le ruote che girano, e la gente   Persa nella confusione, la gente fa domande Non riesce a guardare le ruote che girano e girano Non va più sulla giostra Passa il tempo a lanciare consigli, alla rinfusa ma su ogni cosa: inestirpabile desiderio di illuminare gli altri, che però non s’avvede dell’importanza delle ombre   Stare al gioco, sempre? “Devi stare sul pezzo, eddai!”. “Ma perché tanta pigrizia?” La gente non capisce che senso abbia stare a guardare le ruote che girano e girano… Forse ha perso l’amore per andare in giostra e girare girare con le ruote che girano. Ma sta arrivando Natale e Capodanno, eppoi sarà Carnevale. Forse qualcuno andrà al Luna Park? “Ma perché?” dice la gente Già… il mondo, dopotutto, è tutto un Luna Park, ogni giorno Ma starsene seduti sulla giostra e riuscire a osservare, fermandole e scrutandole, le ruote…

Continua a leggere Le ruote che girano, e la gente