Featured Video Play Icon

Contadini, trattori e inattualità.Ma anche Nietzsche, Müntzer e Bloch, e la storia

Il paese delle meraviglie Contadini, trattori e inattualità. Ma anche Nietzsche, Müntzer e Bloch, e la storia “Osserva il gregge che pascola dinnanzi a te: non sa che cosa sia ieri, che cosa sia oggi; salta intorno, mangia, riposa, digerisce, salta di nuovo, e così dal mattino alla sera e giorno dopo giorno, legato brevemente con il suo piacere e con la sua pena al piuolo, per così dire, dell’attimo, e perciò né triste né annoiato. Vedere tutto ciò è molto triste per l’uomo poiché egli si vanta, di fronte all’animale, della sua umanità e tuttavia guarda con invidia la felicità di quello — giacché egli vuole soltanto vivere come l’animale né tediato né addolorato, ma lo vuole invano, perché non lo vuole come l’animale” (1). Ma davvero? Troppa sicurezza nel sostenere che Nietzsche abbia preso un granchio? Ma seppur non avesse preso un granchio intero, ma sola una delle…

Continua a leggere Contadini, trattori e inattualità.Ma anche Nietzsche, Müntzer e Bloch, e la storia
Featured Video Play Icon

Inseguendo gli arcobaleni, sotto lo sguardo di Dostoevskij

Il paese delle meraviglie Inseguendo gli arcobaleni, sotto lo sguardo di Dostoevskij Inseguendo gli arcobaleni, canta John Mellencamp, Alcune persone faranno di tuttoper catturare un sogno superficialein questo mondo di finzioneche crediamo sia veroQuando arrivi lì, non c’è nessun posto dove andareSolo un sacco di “te l’avevo detto”, alla fine dell’arcobaleno. Quindi porta questo amore con te quando vaifino alla fine dell’arcobaleno”. Sotto lo sguardo di Dostoevskjj, uno sguardo che è una ferita che ferisce. Alla fine, “nella maggioranza dei casi, gli uomini, e sia pure i farabutti, sono molto più ingenui e semplici di come li giudichiamo. E noi per primi siamo così” (F. Dostoevskij, I fratelli Karamazov). Ma capirlo è per niente cosa semplice. E così si inseguono gli arcobaleni, credendo di saper distinguere tra una pentola d’oro e un secchio di spazzatura. C’è chi vince e c’è chi perde, non lo si può negare. E c’è chi…

Continua a leggere Inseguendo gli arcobaleni, sotto lo sguardo di Dostoevskij
Featured Video Play Icon

Re-inquadrare. Funzione intellettuale, cornice e istigazione (in una società di like e influencer) (Prima parte)

Re-inquadrare. Funzione intellettuale, cornice e istigazione (in una società di like e influencer) (Prima parte)   (IN SALA IL BRUSIO E’ ANDATO CRESCENDO…) Mmm… Siate comprensivi, per favore, un po’ di silenzio. Diamo subito la parola a George Orwell. Grazie. GEORGE ORWELL PRENDE LA PAROLA…  (SIAMO NEL 1948  – No, ma se volete divertitevi pure a invertire gli ultimi due numeri o a immaginare di essere nel 2023).   Gentili signore e gentili signori… Voglio solo sottolineare che il tipo di Stato che ci governa dipende necessariamente, almeno in parte, dall’atmosfera intellettuale dominante… Sono interessato all’effetto che le idee politiche e la necessità di schierarsi politicamente producono sulle persone di buona volontà. Questa è un’età politica… L’autentica reazione a un libro, ammesso che ci sia una reazione, di solito è “questo libro mi piace” oppure “non mi piace”… “questo libro sta dalla mia parte, quindi devo trovarci dei pregi”. Naturalmente,…

Continua a leggere Re-inquadrare. Funzione intellettuale, cornice e istigazione (in una società di like e influencer) (Prima parte)
Featured Video Play Icon

Tra patriarcato e poesia. La testarda regina e il figlio del sole

Il Paese delle meraviglie Tra patriarcato e poesia. La testarda regina e il figlio del sole    Stelle cadenti… patriarcato… spazzatura… oscurantismo… becerismo… prepotenza… fragilità… maschilismo… immaturità… violenza… minaccia… balordaggine… malattia… incultura… cialtronismo… fallimento…  eccetera eccetera eccetera… (e che ciascuno ci metta la sua). Sì, può essere. Ma… è solo una canzone. Vuoi già abbandonare? Ma, suvvia, dai continua. Pochi minuti e ti diverti o ti arrabbi sul serio! Allora… Non perdiamoci sempre di più in soli due colori, nel bianco-o-nero. Attenti a “non fare di ogni erba un fascio”. Finita la predica. E allora? E allora… Non può essere che questa sia solo poesia? Punto di domanda e punto fermo. Certo, può piacere o meno… Ma è solo poesia vestita di melos, da canzone. Prendiamola per quel che è. E ciascuno vada con i suoi gusti. E nel suo piccolo questa canzoncina poetica può “provocare”… confronti, opinioni, discussioni, scambio…

Continua a leggere Tra patriarcato e poesia. La testarda regina e il figlio del sole
Featured Video Play Icon

Le ruote che girano, e la gente

Il Paese delle meraviglie Le ruote che girano, e la gente   Persa nella confusione, la gente fa domande Non riesce a guardare le ruote che girano e girano Non va più sulla giostra Passa il tempo a lanciare consigli, alla rinfusa ma su ogni cosa: inestirpabile desiderio di illuminare gli altri, che però non s’avvede dell’importanza delle ombre   Stare al gioco, sempre? “Devi stare sul pezzo, eddai!”. “Ma perché tanta pigrizia?” La gente non capisce che senso abbia stare a guardare le ruote che girano e girano… Forse ha perso l’amore per andare in giostra e girare girare con le ruote che girano. Ma sta arrivando Natale e Capodanno, eppoi sarà Carnevale. Forse qualcuno andrà al Luna Park? “Ma perché?” dice la gente Già… il mondo, dopotutto, è tutto un Luna Park, ogni giorno Ma starsene seduti sulla giostra e riuscire a osservare, fermandole e scrutandole, le ruote…

Continua a leggere Le ruote che girano, e la gente
Featured Video Play Icon

Il mistero di Hey bulldog

Il Paese delle meraviglie Il mistero di Hey bulldog   Tra le molte candidature pervenute, la scelta è caduta su Hey bulldog, e ci sarà pure un motivo. Ad ogni modo è un buon alter ego di Let’s twist again, e tanto basta: per ballare. Per il resto, come cantava un tale di Roma, “Alice guarda i gatti e i gatti guardano nel sole, mentre il mondo sta girando senza fretta… “. Ma è un ricordo cha vale dieci lire… E tutto questo Alice non lo sa… Non c’è niente da capire, basta abbaiare e tenere il ritmo. E così sia. – VIDEO Hey bulldog (Beatles)   (Pubblicato su questo sito il 2 dicembre 2023)

Continua a leggere Il mistero di Hey bulldog
Featured Video Play Icon

Parlare d’amore per parlare di politica? La mer est calme o della convivenza tra diversi

Il Paese delle meraviglie Parlare d’amore per parlare di politica?! La mer est calme o della convivenza tra diversi   C’è stato mai un tempo quando il mare era calmo? E a guardarlo erano coppie di piccioncini innamorati? C’è stato forse un tempo quando uomini e donne diversi vivevano insieme e il mare era calmo? Sì, il mare talora può essere anche calmo… Ma le storie d’amore dicono che spesso dal mare calmo prima o poi arriva la tempesta. Figuriamoci cosa dice la convivenza tra diversi, che è la vita umana! Gli amanti innamorati pensano… Chi tra di loro sarà la prima vittima? Chi cadrà per primo? Chi sarà lo sciocco ottuso e chi lo scaltro lucido? E chi sarà il dinamitardo? Chi chiederà perdono e chi perdonerà… chi dimenticherà e chi ricorderà? E chi interrogherà il mare quando è calmo? Ma nella convivenza tra diversi? Convivere tra diversi è…

Continua a leggere Parlare d’amore per parlare di politica? La mer est calme o della convivenza tra diversi
Featured Video Play Icon

Lettera da un palco

Il Paese delle meraviglie Lettera da un palco   Lettera da un palco… Il chiasso delle parole tutt’intorno la sommerge e la lascia in disparte. E’ normale che sia così, ed è preventivato che così sia. Ma poco importa. Ciò che importa non è preoccuparsi del destino della lettera, ma è il chiasso delle parole e che la riflessione continui il suo cammino. Anche sul chiasso delle parole. Nel silenzio di una lettera in canzone. – VIDEO Lettera (Piero Marras)   (Pubblicato su questo sito il 18 novembre 2023)

Continua a leggere Lettera da un palco
Featured Video Play Icon

Ti stavamo aspettando (Crackerbox Palace)

Il Paese delle meraviglie Ti stavamo aspettando… Crackerbox Palace – VIDEO Crackerbox Palace (George Harrison)   (Pubblicato su questo sito il 12 novembre 2023)

Continua a leggere Ti stavamo aspettando (Crackerbox Palace)